02 Dicembre 2020
interviste
percorso: Home > interviste > Interviste

Grezzana, che ripresa!

Interviste
08-11-2013 - Intervista a Mister Flavio Marini
Finalmente il Grezzana che tutti s´aspettavano. Bello, volitivo, dirompente, cinico. Alla maniera delle squadre del "Gisto", il tecnico ex Audace scelto in estate. Palla a terra, fraseggi corti, ricerca del bel gioco. Serviva il tempo per gli automatismi, per oliare gli ingranaggi, com´era fisiologico dopo un cambio sia in panchina che di interpreti come quello voluto in estate.

Ora gli "oranges" hanno trovato il loro assetto. Rognini e compagni hanno ripreso a correre. I 9 punti conquistati nelle ultime tre gare sono un motivo buono per pensare che sia scoccata l´ora dell´inversione di tendenza. Il "Gisto" Marini però, dal canto suo, smorza gli entusiasmi.

"Non eravamo scarsi prima, non siamo fenomeni adesso. Abbiamo trovato un equilibrio di squadra, e i risultati ci stanno dando ragione. E´ presto per dire dove potremo arrivare, ma questo Grezzana ha dei numeri. Deve dimostrarli sul campo, domenica dopo domenica".

A cosa attribuisce l´incapacità di raccogliere punti nelle prime giornate?

"Forse abbiamo peccato di presunzione. C´era il sentore che il Grezzana, dopo il bel campionato dell´anno scorso e con gli arrivi estivi, dovesse vincere a mani basse. Non è così, non succede mai così, anzi. Il campo ce l´ha dimostrato subito. Bisogna sudarsi tutto in quei novanta minuti, il resto non conta. Abbiamo preso delle scoppole? Ci sono servite di lezione per raddrizzare il tiro".

Serviva tempo per trovare l´amalgama. Rodaggio finito?

"Direi di sì, adesso dobbiamo raccogliere i frutti del nostro lavoro".

Uno sguardo al campionato. San Zeno e Bussolengo favorite?

"Sì, e ci metto anche il Casteldazzano. Tre ottime squadre".

Concludiamo, mister. Il Grezzana ha ripreso a correre: obiettivo play-off?

"Non mi piace parlare di obiettivi, preferisco guardare di partita in partita. Senz´altro, in ogni caso, vogliamo far bene. Dico solo questo, poi interpretate voi".

Pubblicato su www.calciodilettanteveronese.it

scritto da Riccardo Perandini

Realizzazione siti web www.sitoper.it